bbq
CONSIGLI

Come sgarrare limitando i danni

Uova di cioccolato, colomba, costolette di agnello, costine, salamelle…Nei giorni tra Pasqua e il primo maggio, tra pranzi con i parenti e grigliate con gli amici le tentazioni non sono poche.

Il mio parere è che per riuscire a mantenere una giusta alimentazione per tutto l’anno, senza farsi venire crisi di nervi, è necessario concedersi qualche sgarro ogni tanto.

Chi mi segue sa che per “sgarro” non intendo il piatto di pasta. La pasta, così come altri carboidrati amidacei (riso, pasta, pane, patate, cereali) non sono sgarri ma alimenti fondamentali a soddisfare il nostro fabbisogno calorico giornaliero e ha costruire una buona massa magra.

Quando parlo di sgarro intendo appunto tutto quegli alimenti che nessun dietologo si sognerebbe mai di inserire in una dieta, quali grigliate di salamelle, panettoni, colombe, e altre prelibatezze più o meno grasse e/o dolci.

Eppure, anche quando vogliamo concederci questi sgarri, possiamo seguire, a grandi linee, delle misure che ci possono aiutare a limitare la formazione di tessuto adiposo.

Se non vuoi stare a stecchetto durante le feste ma non vuoi nemmeno vanificare gli sforzi di tante ore di allenamento puoi adottare questi accorgimenti:

SCEGLI IL TUO PIATTO PREFERITO, DEL QUALE NON PUOI FARE A MENO

SE IL TUO PIATTO PREFERITO E’ A BASE DI CARBOIDRATI (es. primi piatti, dolci asciutti tipo colomba, etc.) EVITA DI MANGIARE COSE GRASSE (formaggi, carni grasse, dolci cremosi, etc.)

SE IL TUO PIATTO E’ A BASE DI GRASSI E PROTEINE (es. formaggi, agnello, salamelle, etc.) EVITA DI MANGIARE CARBODIRATI.

Infatti, quando mangiamo un pasto molto calorico (che supera le 700 kcal per intenderci) è opportuno non mischiare nello stesso pasto grosse quantità di grassi con i carboidrati. Questo accorgimento evita di creare “ingorghi metabolici” che facilitano la formazione di tessuto adiposo.

Se vuoi conoscere qualche strategia alimentare per non ingrassare leggi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *